Progetto PON “Il futuro che vorrei”

Due Istituti Superiori, ventinove lezioni, un centinaio tra studentesse e studenti:

sono questi i freddi numeri relativi al progetto PON “Il futuro che vorrei” attivato presso l’IC di Ostellato e che ha coinvolto le classi Prime e Seconde dei due plessi di Scuola Secondaria di Ostellato e Migliaro.

Al di là delle statistiche, è stato in realtà il fermento conoscitivo a fare la differenza, un fermento che in questo caso è rappresentato dalla irripetibile esperienza maturata dalle ragazze e dai ragazzi coinvolti nel progetto. La possibilità di accedere ai laboratori del “Navarra” di Ostellato o a quelli del Polo Scolastico “Guido Monaco di Pomposa” di Codigoro, di toccare con mano l’operato dei vari indirizzi attivati e proposti, è qualcosa che va oltre l’ordinaria attività di orientamento, diventando la realizzazione pratica del celebre motto che vede la “scuola maestra di vita”. Un grazie a tutte le istituzioni coinvolte, dalle Dirigenti Scolastiche alle Amministrazioni Comunali, dai docenti esperti ai tutor accompagnatori – le professoresse Ottavia Beneventi, Sara Colombari, Monica Luciani e il professor Faniello – sino alle alunne e agli alunni, destinatari e fruitori del sapere e delle conoscenze messe in campo.

Print Friendly, PDF & Email